Inchiesta Cronaca Politica Economia Ambiente Sociale Università Lifestyle Cultura Sport
In Regione Venezia-Mestre Padova Vicenza Treviso Verona Belluno Rovigo
Una giornata di lavoro all'Alì per i ragazzi di Down Dadi

PADOVA - Molti di loro lo avevano già fatto, per altri è stata la prima volta. Oggi 15 ragazzi con sindrome di Down hanno vestito la divisa del personale dei supermercati Alì e si sono dati da fare tra i banchi del supermercato di via Saetta nel quartiere Arcella. L'iniziativa ha coinciso con la giornata nazionale della sindrome di Down.

L'agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi ha promosso a livello nazionale una campagna che ha "sostituito" gli attori e i modelli delle pubbliicità con uomini e donne con sindrome di Down. Averna, Carrefour, CartaSi, Enel, Illycaffè, Pampers, e Toyota hanno aderito all'iniziativa.

Di impatto altrettanto forte l'iniziativa proposta dall'associazione padovana Down Dadi. I ragazzi dell'associazione, da sempre impegnata per proporre ai disabili un soddisfacente livello di vita sociale e lavorativa, si sono impegnati per tutta la giornata tra gli scaffali del supermercato.

"Speriamo che questa iniziativa possa essere presa a modello e coinvolgere sempre più persone" ha commentato la presidente dell'associazione Patrizia Tolot "perché i nostri ragazzi hanno bisogno di partner importanti ed affidabili per piantare le radici del loro futuro, un futuro nuovo che li veda dentro i meccanismi della splendida normalità della vita vera di tutti noi".

Pubblicato il 21/03/2012

Condividi l'articolo!

Lascia un commento

Nome:


Email:


Testo:


Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero su Veneto7giorni. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto. Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere: - espressioni volgari o scurrili - offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc. Veneto7giorni non può in alcun modo essere ritenuto responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti. I contributi che risulteranno in contrasto con i suddetti principi verranno cancellati dalla redazione entro 24 ore, senza che per Veneto7giorni vi sia alcun obbligo di preavviso. Ciascun partecipante si assume la piena responsabilità penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri messaggi e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi.

Ultimi commenti